17 agosto 2013

Quella notte del 1580

Tratto dal Corriere dei Ragazzi nº 20 del 18 maggio 1975.























6 commenti:

Vertumno ha detto...

Bellissima storia. Un capitolo della storia del Mediterraneo che deve aver ossessionato Mino Milani (I quattro di Candia).

Unknown ha detto...

Di Mino Milani, mi piace ricordare anche la bellissima storia d'Italia a carattere divulgativo, forse superiore anche a quella di Montanelli, che lessi da ragazzo su Storia Illustrata e che è stata di recente ripubblicata in volume.

carmelo ha detto...

mILANI è UN GRANDE NARRATORE, senz'altro, ma Montanelli lasciamolo stare. Non possiamo far confronti direi, a mio sommesso avviso.

Anonimo ha detto...

E perché? Meglio Milani, naturalmente.... Nello

Bruno C. ha detto...

Concordo con Nello (Anonimo): Montanelli non si discute, però Mino Milani è stato ingiustamente sottovalutato forse perché scriveva storie per i ragazzi, ma lo faceva con uno stile limpido e avvincente. I suoi racconti dovrebbero studiati nelle scuole: ne beneficerebbero i ragazzi (che difficilmente si annoierebbero) e la Lingua Italiana che è in grande sofferenza...

Fantasio ha detto...

Entrambi grandi conoscitori della storia italiana, specialmente quella risorgimentale: Milani più preparato, Montanelli scriveva meglio.