29 giugno 2015

Les jouets maléfiques

Tratto dal nº 22 del 28 maggio 1972 al nº 26 del 25 giugno 1972 del Corriere dei Ragazzi.































































4 commenti:

Corrierino ha detto...

Una bellissima storia ispirata forse anche da Little Nemo.
Proprio in questi giorni sull'altro blog stanno uscendo alcune delle più belle tavole domenicali del 1907 come ad esempio questa e questa.

Leo ha detto...

Sì, direi Little Nemo a man bassa, in positivo s'intende; già all'epoca lo pensavo: bellissima commistione con lo stile fantasioso anni 70 post hippy beatlesiano etc...

galerius ha detto...

Pura bizzarria settantiana ( coi rimandi che avete citato )...pane per i miei denti !
Grazie per questa fantastica chicca :)

Anonimo ha detto...

Anch'io sono contento di rivederlo!
Questa storia ogni tanto emergeva dai miei ricordi d'infanzia, ma non riuscivo a trovarlo!
Il pianeta di giocattoli, la processione dei fantasmi (in un episodio successivo), un orologio infernale bloccato da quello che mi sembrava un uovo, la fuga impossibile del cattivone su una specie di kiwi volante senz'ali e tutto il clima allucinato che pervade la storia. Mi ricordavo anche gli abiti con gli svolazzi e la bella fanciulla che compariva a un certo momento. I droni (gli zombs)invece non me li ricordavo proprio: il loro livello è inferiore a quello delle altre trovate.
Con il senno di poi, il giocattolaio mi ricorda il Mastro Zacharias di Jules Verne, fissato diabolicamente con gli orologi.