L'avventura prosegue. Questo blog rischia di chiudere senza il vostro aiuto. Partecipate al crowdfunding qui ed entrate nella Hall of Fame. Grazie!

5 gennaio 2020

Les phantasmes de la nuit...

Tratto dal nº 50 del 10 dicembre 1972 al nº 7-8 del 25 febbraio 1973 del Corriere dei Ragazzi.































































Il primo episodio di Agar e Zarra è qui.

5 commenti:

Ghash ha detto...

Quest'anno ci vizia.
Troppi, trooooooooooooppo belli.

Paolo Marongiu ha detto...

Bellissimo. Ho ritrovato quelle sensazioni fantastiche e inquietanti che provavo quando lo leggevo da bambino.

Massimiliano ha detto...

La serie mi risulta nuova, e mi sembra strano, considerando che è stata pubblicata per oltre due mesi e dal "Ritornano" mi sembra di capire non fosse a prima sul CdR. Anche se all'epoca non leggevo più sistematicamente il CdP/CdR, riuscivo a campionarlo abbastanza frequentemente, ma a quanto pare meno di quanto ricordi. In compenso, l'elevata qualità del fumetto, caratteristica della scuola franco-belga del periodo mi ha fatto ricordare Moebius e il suo Blueberry sul CdP (a proposito, non è che per caso ...), anche se questo autore lo conosco più per la serie dell'Incal.

Leo ha detto...

... e tra i vari riferimenti come non citare Little Nemo e il film d'animazione Yellow Submarine ma anche Flash Gordon e certe copertine di dischi psichedeliche!

Massimiliano ha detto...

Lo stile, la dimensione onirica e l'idea di staticità delle immagini rendono Little Nemo una citazione obbligatoria, anche se mi sembra che la sua vena poetica sia qui perduta. Non avverto invece (ma è questione di opinioni) una forte analogia con Yellow Submarine: lo stile psichedelico del periodo aveva certe caratteristiche (deformazione delle figure, evidenza di certi particolari, convergenze e confusioni varie, etc.) che mi sembra si allontanino: per quanto ricordo, nello stile psichedelico non sempre si riusciva a distinguere la dimensione onirica dall'allucinazione (a torto o a ragione, l'LSD era collegato a questo tipo di cultura). Era avvertito come roba molto inglese, mentre questo fumetto si presenta molto francese ...